Noi siamo fatti della stessa sostanza dei sogni... W. Shakespeare

sabato 22 settembre 2012

In Libreria: "IL TRAGHETTATORE"

Un Paranormal Thriller ideale nelle sere autunnali. 
Io ci vedo qualcosa di "American Horror Story" - il telefilm che ha terrorizzato l'America nella scorsa stagione - e il film "The Others"
Voi che ne pensate?

di
Editore: Fazi
Pubblicazione: 13 settembre 2012
201 pag.
Prezzo: 9,90 euro

Dall’autore de "L'Esorcista"
un horror dal gusto classico con un
 vibrante tocco di homour nero. 

CONTENUTO:

New York, anni Novanta. Joan Freeboard è un agente immobiliare ambiziosa e di successo. Ha fra le mani un grande affare: la vendita di Elsewhere, una villa costruita negli anni Trenta su una boscosa isola del fiume Hudson, ormai disabitata da anni. Ma quella che sembra un’occasione d’oro nasconde un impedimento non da poco: si dice che la proprietà, già scena di diversi omicidi, sia infestata da fantasmi che uccidono chiunque vi soggiorni. Joan arruola allora un esperto di paranormale, una sensitiva e uno scrittore e insieme a loro si trasferisce nella villa per una settimana, per sfatare questa terribile nomea. Ma le cose andranno diversamente: isolati da tutto in seguito a una tempesta, i quattro sperimenteranno l’oscura forza delle presenze occulte che si aggirano nella casa, in un crescendo di terrore che li porterà a una imprevedibile e spaventosa rivelazione finale. 

L'AUTORE:


William Peter Blatty è nato nel 1928 a New York. La famiglia, di origine libanese, era in grandi ristrettezze economiche; il padre, carpentiere, se ne andò quando William aveva sei anni. Nel corso dell’infanzia, Blatty e la madre cambieranno residenza circa ventotto volte. A metà degli anni Cinquanta, Blatty vince 10.000 dollari nel quiz show You Bet Your Life: cifra che gli consentirà di dedicarsi all’attività di scrittore. Inizialmente autore di romanzi umoristici, dal ’64 al ’70 Blatty inizia a collaborare come sceneggiatore con il regista Blake Edwards. Dopo l’immenso successo de L’Esorcista (1971), e del film di Friedkin tratto nel ’73 dal romanzo, nel 1978, Blatty pubblica The Ninth Configuration (del quale dirige nell’80 la riduzione cinematografica); nel 1983 scrive il romanzo Legion, un sequel de L’Esorcista dal quale, nel 1989, trae il film (che scrive e dirige) L’Esorcista III. Nel 1996 dà alle stampe Demons Five, Exorcists Nothing: A Fable. Il traghettatore è uscito negli Stati Uniti nel 2009. 

COMMENTI:



«Blatty intreccia alla perfezione i due rami gemelli dell’horror psicologico e paranormale».
Publishers Weekly 

«Un romanzo brillante, pauroso, toccante e provocatorio».
Chicago Tribune


6 commenti:

  1. L'ho letto e recensito :)
    E' carino, ma, francamente, ha troppo in comune con i film che hai tu stessa citato. E' scritto in modo particolare, ma il genio dell'autore dell'Esorcista è andato scemando!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato visto che le premesse c'erano...

      Elimina
  2. A me è piaciuto!! ^^ Non è un capolavoro, credo, almeno senz'altro non ai livelli de "L'esorcista"... però non è male!! Si legge in fretta e incuriosisce! E mi sono piaciuti molto alcuni dei personaggi, decisamente fuori dalle righe!! ^^ PS: quanto mi manca "American Horro Story", non vedo l'ora che cominci la seconda stagione!! :D

    RispondiElimina
  3. Io è la prima volta che ne sento parlare!!!bè dalla ytrama sembra interessante!!
    credo che lo leggerò!!
    però non ho capito cosa centra lo scrittore, ci sta la sensitiva e un esperto del paranormale, ma lo scrittore?? boh magari è uno interessato ai fantasmi!!!
    nel senso che se dovessi portare con me un altra persona in una casa infestata da fantasmi lo scrittore non sarebbe òa mia prima scelta!!

    RispondiElimina
  4. Beh a questo punto bisogna leggerlo per farsi la propria opinione!
    @Sophie: Anch'io non vedo l'ora che inizi la seconda stagione!!!
    Buona domenica ragazze!

    RispondiElimina
  5. @Sophie: La seconda stagione di "American Horror Story" uscira' in USA il 17 ottobre prossimo, quindi non credo che dovremmo aspettare molto!

    RispondiElimina