Noi siamo fatti della stessa sostanza dei sogni... W. Shakespeare

venerdì 19 ottobre 2012

Speciale Halloween: "La Letteratura Gotica" #3





Prosegue il nostro viaggio attraverso quella che un tempo veniva chiamata "Letteratura Gotica" - predecessore della nostra attuale Letteratura Horror o Noir - con gli scrittori che piu' la rappresentarono. Nel primo articolo - qui - vi ho parlato della scrittrice inglese Mary Shalley e del suo famoso romanzo "Frankenstein", che superava alcuni schemi tipici del primo periodo del romanzo gotico irrazionale sulla paura per le incognite, per cedere il passo a una visione scientifica in chiave fantascientifica, seguito dallo scrittore  Edgar Allan Poe qui - che con il suo humour nero e stile ricercato fu uno dei maggiori esponenti della letteratura gotica americana. 

Ma con E.A. Poe ci eravamo ormai allontanati dai canoni classici del romanzo gotico dove venivano privilegiate le ambientazioni fantastiche (antichi castelli, rovine medievali, monasteri) o sovrannaturali (fantasmi, demoni, creature mostruose), iniziando invece ad avvicinarci all'uomo piu' comune, immergendoci sempre più negli abissi dell'io, nelle angosce e nelle paure individuali e collettive dell'uomo moderno - caratteristiche alla base  della futura psicanalisi - aprendo la strada a nuovi filoni che videro molti esponenti letterari, tra cui ricordiamo Robert Louis Stevenson, che con il romanzo "Lo strano caso del Dottor Jekill e del signor Hyde" insinuo' l'idea dello sdoppiamento (il bene e il male che convivono in uno stesso individuo).

Infatti da quel momento in poi si è soliti dividere la corrente letteraria dell’orrore in tre derivazioni principali, a seconda della prevalenza di uno di questi elementi: soprannaturale, aberrazione della psicologia umana (con storie soprannaturali o ancorate alla realtà), fantastico (la natura ambigua della realtà).

Jekyll and Hyde Title.jpg
Copertina della prima edizione londinese di
Lo strano caso del dr. Jekyll e mr. Hyde, 1886
Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde (The Strange Case of Dr. Jekyll and Mr. Hyde, 1886), a cui oggi dedichero' il terzo appuntamento dello "Speciale Halloween", è considerata la più importante opera di Stevenson, ed è uno dei più grandi classici della "Letteratura Fantastica" di tutti i tempi. 

Rappresenta il culmine dell'indagine stevensoniana sulla scissione della personalita'. L'analisi stevensoniana parte infatti dalla constatazione di una diuturna conflittualità fra due dimensioni che riconosce come l’uomo non sia unico bensì duplice. 
Il racconto è una parabola del Male, ciò che emerge è che nell'essere umano vi sono due differenti nature, due tendenze comportamentali (o semplicemente personalità), una volta al Bene, l'altra al Male assoluto, che continuamente in contrasto fra di loro in questa tentano di prendere il dominio dell'individuo.

copertina di L'uomo sdoppiatoIl racconto ha avuto innumerevoli versioni teatrali, cinematografiche e a fumetti, oltre a numerose parodie.

La prima edizione italiana fu a cura della casa editrice Sonzogno, collana "Romantica Economica" con il titolo "L'Uomo Sdoppiato"risale al 15 luglio del 1928.
Composto da 96 pagine, autocopertinato, del  valore di 1 Lira.



di
Robert Louis Stevenson
Editore: Mondadori
Pubblicazione: maggio 2002
336 pag.
Prezzo: 9,00 euro

CONTENUTO:

Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde" segna il culmine dell'indagine stevensoniana sulla scissione della personalità. Hyde è la corporeità, il desiderio, la trasgressione che Jekyll occulta e proietta in un altro da sé per istituirsi come pura ragione e incontaminata virtù. Ma l'illusione di Jekyll di poter provocare a suo piacimento la dissolvenza del suo doppio si scontra con la volontà di Hyde di affermare il proprio diritto all'esistenza, in una lotta fra due componenti della stessa persona che avrà esiti tragici.


POTETE SCARICARE L'EBOOK GRATUITAMENTE "qui"

Robert Louis Stevenson nacque a Edimburgo nel 1850 e qui trascorse una giovinezza ribelle nei confronti dell'ambiente familiare e della rispettabilità borghese. Diventò avvocato ma non esercitò mai la professione. Compì viaggi in Europa e in America per poi stabilirsi in Polinesia, nelle isole Samoa. Partecipò alla vita del luogo prendendo più volte le difese degli indigeni contro le prepotenze dei bianchi. Morì nel 1894. Tra le sue opere principali: La freccia nera, Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde, L'isola del tesoro.


ALLA PROSSIMA SETTIMANA!!!


4 commenti:

  1. Anche questo un bellissimo post!!:)

    RispondiElimina
  2. proprio oggi ho letto il libro di Stevenson!! bel post, la letterat gotica è così affascinante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Angela e' decisamente affascinante!!!

      Elimina