Noi siamo fatti della stessa sostanza dei sogni... W. Shakespeare

giovedì 2 gennaio 2014

TOP TEN BOOKS 2013

 

Primo post del nuovo anno e ovviamente non poteva che essere la classica dei 10 libri che piu' mi hanno fatto ridere, emozionare, commuovere, sognare e vivere del 2013. 
Con questo non voglio nulla togliere a tutti gli altri ne' considerarmi un critico letterario, ma solo esprimere un'opinione sulle mie letture.
La prima considerazione e' sul numero dei romanzi letti, purtroppo mi ero ripromessa di riuscire se non a superare il mio record del 2011 con 48 libri, almeno a raggiungerlo ancora e invece non ho superato i 42, e questo mi dispiace...moltissimo.
Quanto vorrei avere piu' tempo!
Adesso stilero' la mia lista, ma mi piacerebbe conoscere anche la vostra, quindi se vorrete aggiungere ai commenti la vostra Top Ten Books ne sarei felice, magari mi farete conoscere dei libri che mi sono sfuggiti...chi lo sà!

TOP TEN BOOKS 2013:

"Come un fiore ribelle" di Jamie Ford articolo qui -
"Novemila Giorni e una Sola Notte"  di Jessica Brockmole articolo qui -
"L'amore è un filo invisibile" di  Laura Schroff e Alex Tresniowski - articolo qui -
- "Colpa delle Stelle" di John Green - articolo qui -
- "Ogni Giorno" di David Levithan - articolo qui -
- "Io prima di te" di Jojo Moyes articolo qui -
-  "Ophelia e le Officine Tempo" di Emanuela Valentini articolo qui -
"Alice in Zombieland" di Gena Showalter - articolo qui -
- "Tutto ciò che sappiamo dell'Amore"  di Colleen Hoover articolo qui -
"Dal primo istante" di Mhairi McFarlane  - articolo qui -


ORA TOCCA A VOI!!!


4 commenti:

  1. Non ho letto nessuno di questi, che peccato! Devo rimediare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente Ilenia, sono davvero belli...

      Elimina
  2. Her@
    Hei Follettina, non avrai battuto il record personale, ma hai letto la bellezza di 42 libri.
    C'è gente che non legge affatto (neppure se la paghi), o che legge uno, massimo due libri l'anno.
    Secondo me, sono le persone come te, come me e quelle che hanno blog come questo a tenere in vita il mercato librario in Italia.
    Senza nulla a pretendere, ovvio.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Her@
      Ma mi auguro che questo pero' possa cambiare perche' leggere e' qualcosa di speciale che tutti dovrebbero provare...

      Elimina