Noi siamo fatti della stessa sostanza dei sogni... W. Shakespeare

domenica 13 luglio 2014

Miei cari viaggiatori del cyber spazio dopo quattro giorni di silenzio - e purtroppo non so ancora fino a quando durerà - mi trovo costretta a ripiegare su l'Ipad per darvi almeno uno straccio di spiegazione sul motivo della mia assenza. E' da mercoledì che il mio pc ha  deciso che il suo lavoro su questa terra era finito e che era ora di andare in pensione, buon per lui ma per me questa e' stata una catastrofe, non solo ho perso gli ultimi lavori di cui non avevo ancora fatto un backup esterno ma sono rimasta praticamente tagliata fuori dal mondo, niente blog e niente email (perché Microsoft ha deciso di reimpostare hotmail quindi non mi faceva più accedere da nessun dispositivo). Probabilmente  siamo diventati troppo dipendenti dalla tecnologia ma una cosa e' certa non se ne può fare assolutamente più a meno soprattutto se costituisce una parte del tuo lavoro.
Comunque mi siete mancati...tanto.
Ma passiamo ad argomenti più piacevoli: cosa state leggendo in questo momento?

3 commenti:

  1. Ahi ahi questa tecnologia. Ti dirò: se fosse per me ci manderemmo i post per piccione viaggiatore (quello non sbaglia mai, o perlomeno quando smette di servire lo fai al forno, i computer neanche questa soddisfazione ti danno!)
    Comunque in cima al comodino (fatto in sé di libri) stanno i racconti dell'età del jazz di Fitzgerald, per capirci la raccolta da cui è tratto Lo strano caso di Benjamin Button. Davvero niente male...
    Speriamo di risentirti presto. Buona serata. :)

    RispondiElimina
  2. Io sto per iniziare il volumone contenente i primi tre volumi di Percy Jackson!
    Spero che potrai sostituire presto il tuo pc!

    RispondiElimina
  3. Devo dire dei titoli molto interessanti...

    RispondiElimina