Noi siamo fatti della stessa sostanza dei sogni... W. Shakespeare

martedì 24 maggio 2016

SERENDIPITY...



Questa volta è trascorsa un'eternità dal mio ultimo post, ma come vi ho già accennato non sto bene e gli ultimi giorni non sono stati dei migliori.
Il lato positivo di questo riposo forzato è che si passa molto tempo a guardare la televisione facendo uno zapping forsennato tra programmi improbabili, ma - ebbene c'è un "ma" - a volte si scoprono, o riscoprono, piacevoli film che, seppur non saranno annoverati tra la categoria dei capolavori, riescono a farti sorridere e perchè no...a metterti di buonumore.
E mi è capitato proprio questo qualche giorno fa quando di sera tardi girando canale ho trovato "Serendipity - Quando l'amore è magia" il film di Peter Chelsom del 2001 con i due giovanissimi: John Cusak e Kate Beckinsale.
Una commedia romantica senza molte pretese, con una scintillante New York addobbata per le feste natalizie come sfondo e il "Fato" come protagonista indiscusso.
Serendipità - assurdo ma vero - è una parola che esiste realmente (e cito testuali dal vocabolario treccani) dall’ingl. serendipity, coniato (1754) dallo scrittore ingl. Horace Walpole che lo trasse dal titolo della fiaba The three princes of Serendip: è la capacità o fortuna di fare per caso inattese e felici scoperte, spec. in campo scientifico, mentre si sta cercando altro.
La storia gioca con il destino, e i protagonisti con lui, seguendo segni o indizi che li porteranno a determinate scelte e quindi a quell'amore scritto nelle stelle.
Reale? Non lo so...
E voi ci credete?
Però guardando il film un pò lo speri - e sotto sotto un pochino ci credi - mentre con il fiato sospeso incroci le dita perchè ogni singolo pezzo mancante di questo puzzle che è la trama trovi il suo posto incastrandosi alla perfezione e regalandoti il tuo dolce lieto fine.
Anche se per poco hai la sensazione che sia possibile e questo per un film, è già un traguardo...non credete?

FILM:

Trama:

Nel 1990 Jonathan, in pieno shopping, incontra per caso Sara. Fino ad allora perfetti sconosciuti, i due vengono travolti da una reciproca ed irresistibile attrazione e, nonostante siano impegnati entrambi in altre relazioni, decidono di trascorrere la serata insieme vagando senza mèta per Manhattan senza neppure scambiarsi i nomi. Quando la notte sta per finire Jonathan, oramai innamorato, propone di continuare a vedersi mentre Sarah, titubante, propende per un'altra soluzione: lasciare che sia il destino a decidere del loro futuro. Se sono fatti per stare insieme, finiranno sicuramente per ritrovarsi.

BOOK TRAILER:

2 commenti:

  1. Ma sai che non lo conoscevo questo film? Dal trailer sembra carino però:)
    E poi ogni tanto é bello rivedere "vecchi" film, che magari erano anche passati un po' inosservato, ma che sono comunque piacevolissimi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo consiglio è molto molto carino ;)

      Elimina