Noi siamo fatti della stessa sostanza dei sogni... W. Shakespeare

lunedì 15 aprile 2013

In Libreria: "OPHELIA E LE OFFICINE DEL TEMPO" + "Recensione"

Alla fine di febbraio vi ho parlato di un libro che spero ricorderete, sto parlando de "La Bambina senza Cuore" - una favola dark che ricorda le atmosfere tra Tim Burton e Neil Gaiman (on-line gratuitamente dal 25 marzo)- di Emanuela Valentininell'articolo a lei dedicato - qui - ma soprattutto nell'intervista che mi ha concesso, abbiamo parlato anche del suo romanzo, finalista del Torneo Letterario IoScrittore 2012, che sarebbe stato pubblicato di li' a poco.

Il romanzo in questione e' stato pubblicato il 14 marzo solo in formato kindle, s'intitola "Ophelia e le Officine Tempo" e visto che si tratta di un distopico steampunk - due dei miei generi letterari preferiti - e che fa gia' parte della mia piccola libreria digitale, non potevo non proporlo anche voi!
di
Emanuela Valentini
Editore: IoScrittore
Pubblicazione: 14 marzo 2013
Solo formato digitale: kindle
281 pag.
Prezzo: 1,99 

CONTENUTO:

In una Londra distopica e notturna, dove i vicoli stretti e maleodoranti confinano con la maestosa luminosità dei quartieri ricchi e monumentali, qualcuno ha in mano il destino del mondo. All’ultimo piano di un elegante palazzo, il professor Eleazar Borislav Budimir costudisce il bene più prezioso: il tempo. Nell’indifferenza di una società accecata, il professore compra il tempo dei bambini del ghetto per rivenderlo ai riccastri della città. Ma è inutile comprare quello che si può rubare. E poco importa se la sua folle ricerca condurrà i donatori alla morte e gli acquirenti alla pazzia, gli ingranaggi della scienza sono implacabili e non possono essere fermati. 

Sullo sfondo di inseguimenti mozzafiato, misteriose macchine volanti e fumosi locali bohémiens, la giovane Ophelia troverà il coraggio per indagare su questo mistero. E mettersi faccia a faccia con il proprio passato.

L'AUTRICE:

emanuelavalentini (2)
Emanuela Valentini vive e lavora a Roma, ma è Londra la città dove il suo cuore si sente a casa. Le cose che preferisce fare sono leggere, scrivere, preparare dolci per regalarli, fare fotografie. Adora i classici della letteratura ottocentesca per lo stile inimitabile e i temi trattati, ma legge di tutto. Crede nel potere educativo e curativo dei libri, delle parole. Scrivere, per lei, è essenziale come il respiro. Da qualche mese è entrata a fare parte della Redazione di Speechless. Autrice di strane storie, ha un romanzo weird nel cassetto, insieme a un enorme racconto di natura indefinibile di cui preferisce non parlare prima di averci messo pesantemente mano. Il 7 marzo 2013 vedrà la luce della pubblicazione, con il marchio GeMS, l’opera giunta tra i trenta finalisti del Torneo Letterario IoScrittore 2012, titolo Ophelia e le Officine del Tempo. Il suo racconto Cronache di un mercante di stellecomparirà nell’antologia di prossima uscita per GDS Editore. La bambina senza cuore è una vecchia fiaba, riscritta e curata, amata tanto da cucirle intorno un abito di lucente splendore.

RECENSIONE:

Un romanzo Steampunk, genere che in questo momento ha conquistato un posto in prima fila tra i miei preferiti, perché unisce lo stile vittoriano - che adoro - ad invenzioni futuristiche a dir poco affascinanti.

Eppure in questo libro c'è molto di più, rendendo molto difficile classificarlo con un'unica etichetta.

"Il Tempo", fulcro dell'intera narrazione, e' quanto di più sfuggente e allo stesso tempo - scusate il giro di parole - più prezioso ci possa essere sia nella finzione quanto nella realtà.

Cosa si è disposti a fare o meglio, cosa non si farebbe per avere più tempo?

Spesso in nome della scienza in passato, si e' superato quel sottile confine tra giusto e sbagliato, tra etica morale e sindrome di onnipotenza, un limite alquanto labile quando in ballo ci sono scoperte rivoluzionarie.

Ma è giusto giocare a fare dio?

Sembra una domanda semplice, come lo e' la risposta, eppure in alcune situazioni e' facile mettere da parte la coscienza ed agire in maniera discutibile.

Questa la sintesi della storia, arricchita poi, da personaggi che lasciano il segno, dall'oscura e seducente atmosfera della Londra più nascosta, dove la perdizione e la ricerca dell'oblio porta il lettore a perdersi nei bassifondi della città, ma anche dal divario insormontabile tra le classi sociali e di ciò che questo inevitabilmente comporta; il tutto - c'e' da dirlo - combinato alla perfezione.

Va inoltre riconosciuto a questa scrittrice l'enorme pregio di saper descrivere i sentimenti più nobili con estrema sensibilità, sapendo raccontare emozioni in maniera convincente e tangibile: quando descrive Ophelia, la protagonista, mentre per la prima volta pilota un'aeronave, mi sono talmente immedesimata che per un momento ho preso il suo posto, e senza accorgermene una lacrima di gioia ha solcato il mio viso.

Una lettura magica che sa regalarti sensazioni vere, ma anche momenti di pura riflessione, ricordandoti quanto sia forte il potere di un buon libro.


Voto: 5 stelline

E VOI...COSA NE PENSATE???



8 commenti:

  1. Quando mi hai consigliato questo libro, ho cercato tutte le informazioni possibili, leggendo trama e roba varia, sono rimasta davvero colpita, e adesso con la tua recensione mi ha conquistata del tutto!!
    vedo di comprare l'ebook!!!!

    RispondiElimina
  2. Bellissima recensione di uno splendido libro! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie...ma il merito e' tutto di Emanuela Valentini!

      Elimina
  3. Cercherò questo libro .
    Hera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hera devi assolutamente leggerlo se ami il genere!

      Elimina
  4. Ho già scaricato l'ebook ma non ho ancora avuto modo di leggerlo! Spero di riuscirci presto perchè ho davvero amato La bambina senza cuore e sono curiosissima!!

    RispondiElimina