Noi siamo fatti della stessa sostanza dei sogni... W. Shakespeare

sabato 3 dicembre 2016

Rubrica: "CHRISTMAS BOOK 2016" #1


Siamo ufficialmente entrati nel periodo pre-natalizio e a parte giveaway o iniziative a tema, volevo dedicare un giorno della settimana - precisamente il sabato - a qualcosa di più... 
Dando uno sguardo agli anni passati ho trovato la Rubrica: "Christmas Book" creata da me nel lontano 2011, in cui ho scoperto o riscoperto vecchi classici letterari ispirati al tema di Natale, che hanno creato una vera e propria Letteratura Natalizia. Anche quest'anno gli appuntamenti saranno quattro con cadenza settimanale fino a Natale.
Vi lascio i link dei romanzi protagonisti di quell'anno...per chi avesse voglia di un tuffo nel passato.

 Letteratura Natalizia:

"Il Canto di Natale" di Charles Dickens
"Il Dono dei Magi" di O. Henri
"Piccole Donne" di L.M. Alcott
"Lo Schiaccianoci" di Alexandre Dumas


Illustrazione di Bayes del 1889
In questo primo appuntamento ci occuperemo de "La Piccola Fiammiferaria" - titolo originale Den Lille Pige Med Svovlstikkerne  - fiaba dello scrittore danese Hans Christian Andersen, pubblicata per la prima volta nel 1848. 
Da allora diverse edizioni illustrate sono state stampate, ci sono state anche trasposizioni cinematografiche, teatrali e film animati, tra cui anche la versione della Walt Disney ovviamente. 
La favola racconta di una piccola Fiammiferaia che la notte di Capodanno è in strada per vendere i suoi fiammiferi. Con la sera cala anche il freddo, ma la giovane non può rincasare e per scaldarsi accende un fiammifero dopo l'altro. Ad ogni nuova luce la bambina ha delle visioni: prima una stufa, poi un tavolo imbandito e infine un albero di Natale. Quando nel cielo le appare una stella cadente, la bimba pensa alla propria nonna che ormai non c'è più e allora accende un altro fiammifero e miracolosamente lo spirito della nonna le appare. Per trattenere quest'immagine con sè accende tutti i fiammiferi pregando in cuor suo di poter raggiungere la sua nonnina. La mattina seguente trovano la piccola ormai senza vita con accanto tutti i suoi fiammiferi spenti.
Una storia di una sensibilità incredibile, estremamente triste e che sa toccare corde profonde di ogni età. Nonostante non tutti abbiamo una copia di questa fiaba, la sua storia riecheggia da sempre nel nostro immaginario. 

Hans Christian Andersen

Nasce nel 1805 figlio di un povero ciabattino. Dopo la morte del padre, si trasferisce a Copenaghen dove studia e tenta con scarso successo la carriera poetica. Incontra il favore del pubblico nel 1835 con la prima raccolta di fiabe. Tra viaggi in Europa e amori infelici continua per tutta la vita a scrivere favole.



AL PROSSIMO SABATO CON "NUOVO" LIBRO NATALIZIO


6 commenti:

  1. La piccola fiammiferaia è una delle storie più tristi che mi abbiano raccontato da bambina. Io riesco mai a trovarci una morale solo il fatto di quanto era sfortunsta quella povera bambina ç_ç

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente hai ragione... Buona domenica Jessica89!

      Elimina
  2. Come Jessica, trovo che la Piccola Fiammiferaia sia la fiaba più triste e commovente di tutte. Nessuno le offre un posto caldo dove stare, nessuno si preoccupa di lei e la morte è l'unica cosa che la farà smettere di soffrire. Poveretta!! ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente un pò contrasto con lo spirito che dovrebbe esserci sotto Natale...

      Elimina